Non avrei detto di non poter abbracciare mia mamma proprio nel giorno della festa della mamma.

In realtà nessuno me lo impedirebbe. Non credo che il comitato tecnico-scientifico del Sig. Conte mi controlli. Ma sono io a trattenermi. Non sarei tranquillo con me stesso.

Potrei abbracciarla tutto “scafandrato”,  ma che senso avrebbe. E’ il contatto con la pelle, con l’dore che ci fa vibrare e vivere le emozioni.

Comunque il mio amore lo conosce.

Vi lascio l’articolo scritto l’anno scorso.

**********                                                                 **********                                                              **********

Se potessi rinascere in altre vite vorrei essere nell’ordine:

• Un coccodrillo ( perché nessuno sa come fa)
• Commesso in un negozio di carne ( solo per poter dire 
        “son tre chili  e due, lascio?)
• Tarzan ( così da urlare AHHHHHHIAAAHHAAAAA)


Ma se potessi rinascere solo una volta .. vorrei nascere MAMMA.

Si perché di mamma ce n’è una sola.

VIVA LA MAMMA

( anche se in un film del 1973 di “mamma non ce n’è una sola”).

Vorrei vivere quei nove mesi di gravidanza , servita e riverita, 
( si dice sempre “sono incinta, mica malata”). Ecco io direi ( sono incinta, ma è uscito il nuovo decreto che VIETA ASSOLUTAMENTE DI SVOLGERE QUALSIASI MANSIONE DOMESTICA IN STATO DI GRAVIDANZA)..

Vorrei avere le tette per allattare, vorrei avere la pancia grossa ( si lo so che stai pensando che ce l’ho già..). con in grembo la nuova Vita.
Sai cosa vuole dire essere incinta per un uomo?
 Poter “mandare a stendere” (per usare un eufemismo) il mio compagno che mi dice di respirare mentre ho le doglie e mi dice di stare calma, mettermi la mano sul grembo.
 Camminare come una papera…

Vorrei sentirmi dire “Eh…certo che una donna incinta è sempre più bella” e farsi dire che non mi sono ingrassata tanto: “hai solo pancia”.

E poi avere  “le voglie” dei frutti più esotici in pieno inverno: durian,feijoa e guawa…,frutti esotici  per fare impazzire il mio compagno e dire:” dai amore mica vorrai far nascere tuo figlio/a con una voglia….” .Quando sai che l’unica voglia del compagno è quella di mandarti a  papapararapapaparapara…..

E  poi al primitivo pianto del neonato, attaccarmelo al capezzolo e sentirmi mamma al quadrato, mentre osservo il mio compagno con gli occhi lucidi che mi guarda come se fossi la Venere di Botticelli.

E  finalmente a casa, per svegliare di notte il mio compagno quando il neonato non ne vuole sapere di dormire e poi al mattino farmi portare i croissant freschi ( ma caldi) a letto. [ cercherei di fidanzarmi con un bravissimo ragazzo nei dintorni di Aosta che ha fatto un corso da pasticciere].

questa casa non è un albergo

la mamma sull’uscio

 


E poi andare ai giardinetti con il figlio di una mia amica e sentirmi dire “Che bello, tutto sua mamma, ma è un è maschietto o una femminuccia?”

E al momento dello svezzamento proporre al pediatra di iniziare con l’nduja, per farlo rimanere basito.. poi ridere dicendo che si stava scherzando ( al massimo con la soppressata eh!)

Mettere tutte le mutande e i calzini sparsi per casa, tanto anche se li mettessi bene, in ordine di colore, di materiale e soprattutto di destinatario, sentirei sempre dire  “Maaaaaa’ oh Maaaaaa’ dove sono le mie mutande”. “Guarda le ho usate come borsetta, perché fa chic.”
 

Essere una mamma non è come un padre con le tette.. oltre il latte c’è di più…

Essere una mamma è l’essenza della Vita.

E’ come un albero con radici grandi e profonde, che niente e nessuno può spazzare via.

la mamma è come un albero

una radice, tanti rami


 

Una donna va capita, amata, rispettata

come tutte le MAMME  del mondo. Soltanto che  per alcune donne è più complicato, perché hanno a che fare  per esempio con bambini disabili,e nonostante la presenza di Associazioni come questa , le mamme devono spaccarsi in quattro per adempiere a ciò che competerebbe allo Stato . 
Ma ancora più grave è assistere,come ignobilmente accade,   a donne diventare mamme in seguito ad uno stupro e  mamme che si vedono portare via a causa di guerre e soprusi di ogni genere, i loro figli.

Allora,ripensandoci, vorrei rinascere donna

e se mi dicessero di scegliere di essere mamma dei POTENTI del mondo o  un coccodrillo…sceglierei di rimanere vergine a vita…anche da coccodrillo….



AUGURI DI CUORE A TUTTE LE MAMME…. Buona festa della mamma.

A presto,
Gianluca